BELLUNO – Importanti novità sui fondi Letta che riguardano i comuni di confine e non solo quelli ricadenti nella provincia di Belluno. Lo spiega ai nostri mocrofoni il deputato del Pd Roger De Menech, delegato del ministero per la gestione dei fondi per i comuni di confine. || 744 mila euro a testa in questo bando come massimale di contributo a fronte del quale dovrà essere presentato un progetto entro il prossimo mese di marzo. Denari mai come in questo momento indispensabili per i piccoli comuni confinanti con la Regione Friuli Venezia Giulia per il triennio 2018 -2021. Progetti di sviluppo, spese di investimento ma anche pagamento di servizi: queste le opzioni a disposizione dei 27 comuni beneficiari del fondo per le aree svantaggiate: 12 in provincia di Belluno: Alpago, Chies, Domegge, Longarone, Lorenzago, Ospitale, Perarolo, Pieve di cadore, Santo Stefano, Soverzene, tambre, Vigo di Cadore; 7 in provincia di Venezia: Annone, Cinto caomaggiore, Fossalta, Gruaro., Pramaggiore, San Michele al Tagliamento, Teglio, 8 in provincia di Treviso: Cordignano, Fregona, Gaiarine, Gorgo al Monticano, Mansuè, Meduna di Livenza, Portobuffolè, Sarmede. – Intervistati ROGER DE MENECH (PRESIDENTE FONDO COMUNI CONFINE) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(G64FnMqbcMc)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria