VENEZIA – “Tutelare i lavoratori e favorire le aziende che lavorano secondo i principi di legalità e sicurezza”. La vice presidente della Regione Elisa De Berti ha presentato il protocollo siglato coi sindacati per 4.853 interventi di lavori pubblici del valore di quasi 5 miliardi di euro che si svolgeranno in Veneto in tre anni. || Nel triennio 2019-2021 in Veneto sono stati programmati 4.853 interventi di lavori per 4,8 miliardi di euro.Un volano straordinario per l’economia regionale se si pensa che l’anno scorso la quota di lavori aggiudicata da imprese venete è il 76% in termini numerici e il 56% in termini di importo.A tal scopo la Regione ha siglato un Protocollo d’intesa in materia di appalti con l’Associazione dei Comuni del Veneto e l’Associazione Piccoli Comuni, l’Unione delle Province del Veneto e CGIL, CISL e UIL.Obiettivo del Protocollo d’intesa è non solo migliorare la qualità dei servizi pubblici erogati, garantendo occupazione e diritti e tutele dei lavoratori, ma anche favorire la trasparenza nelle procedure per l’affidamento degli appalti pubblici e delle concessioni, rafforzando il contrasto a fenomeni di illegalità e di concorrenza sleale. – Intervistati ELISA DE BERTI (VICE PRESIDENTE REGIONE VENETO) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(TMd7-gogEUE)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria