VEGGIANO – L’allerta meteo resta alta in tutta la regione. Le previsioni meteo non sono buone per le prossime ore. In provincia di Padova, a Trambacche di Veggiano, la situazione più critica alla confluenza tra i fiumi Tesina e Bacchiglione. || L’onda di piena è salita velocemente in un’ora nel pomeriggio di domenica. La discesa è lentissima. Da domenica pomeriggio il sindaco di Veggiano Simone Marzari e la protezione civile sorvegliano l’area golenale. Via Molini a Trambacche è chiusa al traffico. Le famiglie che ci vivono, quasi in simbiosi con l’acqua in quest’area confluenza di due fiumi il Tesina, affluente, con il Bacchiglione, sanno che tutto può accadere in un attimo, come dieci anni fa. Le famiglie si sono organizzate acquistando paratie. Molti ebbero anche un metro d’acqua in casa. I sacchi di sabbia per ora hanno contenuto la piena. Altri mille sono pronti per essere posizionati. Ma le piogge attese per le prossime ore fanno paura. Invasa dalle acque del fiume la strada provinciale Sementina che è stata interrotta. Il Bacchiglione l’ha letteralmente coperta creando un confine tra Veggiano e il comune di Saccolongo. Un copione già visto purtroppo: la messa in funzione nella giornata di domenica del bacino di Caldogno ha evitato per ora conseguenze ben peggiori. – Intervistati SIMONE MARZARI (Sindaco di Veggiano) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(mw5HdSv_hTk)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria