PADOVA – Violento e ritenuto pericoloso perchè guardava siti di imam radicali. Espulso dall’Italia un tunisino che viveva a Padova. || Guardava video dove si insegnava a costruire armi, siti di imam radicali che inneggivano alla jihad e siti di chiara propaganda antioccidentale. Da almeno tre anni Harafh Rhimi 19enne tunisino era sorvegliato dalla Digos di Padova, senza fissa dimora bazzicava in città frequentando spacciatori e pregiudicati. Una persona spesso violenta con precedenti per resistenza a pubblico ufficiale e droga. Il profilo classico di quello che viene definito un lupo solitario. Il giovane nelle scorse ore è stato espulso dall’Italia dopo molteplici tentativi falliti. Finalmente le pratiche di riconoscimento avviate in collaborazione con la Tunisia sono terminate e lo straniero è stato rimpatriato per motivi di sicurezza nazionale.Il tunisino in passato era stato portato ai centri di permanenza di Roma e Gorizia, ma poi aveva sempre fatto ritorno a Padova dove trovava alloggio a casa di connazionali.Anche questa volta fino alla fine ha tentato di evitare il rimpatrio, sull’aereo che lo riportava in Tunisia ha tentato di mettere in atto gesti di autolesionismo e di fingere disturbi mentali, ma alla fine è stato trasferito definitivamente in patria. – Intervistati ISABELLA FUSIELLO (Questore di Padova) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(rRJC7-Idzrw)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria