VENEZIA – Firmata dal presidente Zaia la nuova ordinanza che prevede la riapertura di tutte le attività commerciali sopra i 250 metri quadri, esclusi i centri commerciali. Domenica invece resta tutto chiuso || Il presidente Zaia ha firmato una nuova ordinanza, in vigore fino al 4 dicembre, che predispone la riapertura domani delle medie e grandi strutture di vendita sopra i 250 metri quadri, questo alla luce delle ultime misure che prevedono entrate contingentate nei negozi, con l’esposizione di cartelli che indichino la capienza massima di clienti. Domenica invece rimane tutto chiuso, sabato resta invece lo stop per i centri commerciali come previsto nel dpcm, e a proposito di dpcm ieri c’e stato un incontro tra governatori e i ministri Boccia e Speranza sulle misure che saranno inserite nel prossimo decreto. ”Auspico che il dpcm sia scritto con le regioni”, spiega Zaia che poi chiarisce come uno dei temi del provvedimento sarà la gestione della montagna invernale. Dal governo la garanzia che nel caso si chiuda in montagna vi saranno i dovuti ristori e su questo fronte sono arrivate rassicurazioni anche per misure economiche a favore di quelle realtà penalizzate dalle ordinanze regionali: a disposizione 250 milioni di euro da dividere tra le regioni interessate. Durante l’incontro con il governo è stato toccato anche il tema della riapertura delle scuole che stando alle indiscrezioni degli ultimi giorni potrebbe essere il 9 dicembre: ”trovo sbagliato riaprire quel giorno per poi richiuderle dopo pochi giorni. Tanto vale trovare un’altra data plausibile” ha spiegato il presidente. Tutto questo in un momento in cui i dati dell’epidemia dicono che potremmo aver raggiunto il picco di questa seconda ondata,anche se secondo Zaia continueremo, almeno fino ad aprile, a dover fare i conti con il Covid – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Francesca Bozza)


videoid(n2pRbYoTs-8)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria