MONTEBELLUNA – Pauroso incendio ieri sera a Montebelluna. Le fiamme devastano completamente l’abitazione di una giovane coppia. Uno dei due fidanzati si è salvato lanciandosi dal secondo piano della casa. || Attimi di terrore ieri sera verso le 22.30 a Biadene di Montebelluna. Un vasto incendio ha colto di sorpresa una giovane coppia che abita in questa casa in via San Gottardo. L’uomo si trovava in bagno al piano terra mentre la compagna riposava nella camera da letto al secondo piano, vedendo il fumo mentre era in doccia l’uomo è uscito in giardino per vedere da dove proveniva. Il 29enne per il panico si è chiuso fuori di casa. Non potendo dare una mano alla sua fidanzata, ha iniziato ad urlare per cercare di svegliarla e metterla in allarme. I vicini di casa sono subito accorsi per dare aiuto, ma l’incendio era già indomabile. In pochi minuti il fuoco ha divorato tutto il portico esterno e i due piani dell’edificio. La giovane 33enne chiusa in camera da letto in attesa dei soccorsi ha dovuto prendere in poco tempo una drastica decisione, pur di mettersi in salvo. La donna, una giovane commessa, dopo la caduta da 3 metri e mezzo é stata soccorsa dal personale del Suem 118 e succesivamente è stata trasportata in ambulanza all’ospedale di Montebelluna per le cure del caso. Sul posto sono giunti 6 mezzi di soccorso dei vigili del fuoco, tra autobotti ed autoscala, 18 gli operatori impegnati fino alle 6 di stamattina. La casa ha subito importanti danni.Questa mattina sono proseguiti gli accertamenti da parte dell’ufficio di Polizia Giudiziaria dei Vigili del Fuoco che con i Carabinieri di Montebelluna stanno indagando per capire cosa abbia causato l’incendio. Per ora non si esclude nessuna ipotesi. L’ abitazione inagibile è stata posta sotto sequestro. I due fidanzati si dovevano sposare l’anno scorso, causa Covid avevano posticipato le nozze il prossimo maggio. (Servizio di Nicola Marcato)


videoid(ckzYbMW0Eug)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria