VILLA DEL CONTE – Allevamenti di visoni sorvegliati speciali dopo i focolai in Danimarca e in Francia. In veneto il più grande allevamento si trova aVilla del Conte, attualmente non ci sono contagi, ma il sindaco è pronta ad adottare l’ordinanza del ministro Speranza || L’Italia sospende l’allevamento di visoni fino a febbraio, misure più drastiche come l’abbattimento dei capi sono state previste dal ministro Speranza che ha addottato queste misure dopo i focolai esplosi in Daminarca e più di recente anche in Francia di trasmissione del virus dagli animali all’uomo. In Veneto gli allevamenti di visoni sono due. Il più grande si trova a Villa del Conte nell’alta padovana e conta 10 mila capi. La situazione all’interno dell’allevamento è costantemente monitorata dal comune e dai servizi di igiene.I dipendenti dell’azienda agricola che sono a stretto contatto con gli animali sono 4 e lavorano bardati con tute anticontagio. I tamponi e i test vengono svolti costatemente e il sindaco in caso di contagio seguirà alla lettera le disposizioni previste dall’ordinanza del ministro della salute Speranza. – Intervistati ANTONELLA ARGENTI (Sindaco di Villa del Conte) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(KVzWJD0D_Ds)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria