SAN DONA’ DI PIAVE – Una fiorente attività di spaccio scoperta dai carabinieri che hanno sequestrato un ingente quantitativo di marijuana e arrestato un 31enne. || I carabinieri del Norm di San Donà hanno arrestato un 31enne albanese per traffico e detenzione di stupefacenti, con l’aggravante della quantità. Sono stati infatti sequestrati ben trentun chili di marijuana che sul mercato avrebbero fruttato circa 150mila euro. Il 31enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dai militari dell’Arma verso le 7 di mattina, mentre viaggiava a bordo della propria auto a San Donà di Piave, suo Comune di residenza. Alla vista dei carabinieri, si è dimostrato particolarmente nervoso, motivo per cui hanno deciso di fare un controllo nella sua abitazione nonostante la perquisizione del veicolo non avesse dato alcun riscontro particolare. In effetti hanno fatto bene ad approfondire i controlli perché una volta in casa, in una stanza chiusa a chiave al piano mansardato,, hanno trovato quattro borsoni che contenevano 48 buste termosaldate di vario peso, da 1 etto a un chilo, per un totale di 31 chili di marijuana. Insieme a un bilancino di precisione e un cellulare utilizzato con ogni probabilità per la gestione del traffico illecito. Tutto sequestrato. Lo stupefacente sarà sottoposto ad analisi approfondite, per capire quale possa essere il canale utilizzato per l’approvvigionamento. Il 31enne è stato condotto nel carcere di Santa Maria Maggiore a Venezia su disposizione del pm della Procura. (Servizio di Ilaria Marchiori)


videoid(QI8LcfJMVj8)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria