VENEZIA – Il racconto di Matteo Lazzarini, veneziano che da oltre 25 anni vive e lavora a Bruxelles. In Belgio sono state assunte misure quasi analoghe all’Italia nella lotta al virus, ma lo Stato aiuta di più gli studenti e l’istruzione scolastico. Il suo appello affinché vengano rese più semplici le procedure per gli italiani all’estero che non per fini turistici devono rientrare in Italia. || Parte da un appello – testimonianza alle istituzioni, il racconto di Matteo Lazzarini, veneziano, che da oltre 25 anni vive e lavora all’estero nel campo delle relazioni internazionali. Un italiano a Bruxelles nel pieno della seconda ondata Covid. Ecco com’è lì la situazione.  La scuola è sempre al centro dell’attenzione collettiva. – Intervistati MATTEO LAZZARINI (PORTAVOCE ITALIANI ALL’ESTERO IN BELGIO) (Servizio di Lorenzo Mayer)


videoid(ouU-TnH_OSE)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria