TREVISO – La Marca in queste ore nella fase più critica dei ricoveri, a soffrire soprattutto Montebelluna. Intervento dell’Ulss per alleggerire la situazione. Intanto la scelta sui Covid Hotel si amplia a 4 strutture || Treviso in fase 5, la più critica del Piano Regionale di Sanità Pubblica per quanto riguarda le pressione sugli ospedali. E particolarmente critica è la situazione a Montebelluna. L’ulss 2 proprio oggi ha ultimato un’indagine epidemiologica sull’andamento del virus nella Marca: con circa 450 ricoveri il picco sembra essere stato raggiunto e rispetto ai giorni scorsi si registra una leggera deflessione nell’occupazione dei posti letto, meno 16. L’auspicio del direttore generale Francesco Benazzi è che dopo una fase stazionaria di alcuni giorni, si cominci a ridurre la pressione sugli ospedali trevigiani. Giovedì intanto è prevista l’apertura del Giucciardini di Valdobbiadene. Novità intanto anche sul fronte dei Covid hotel, stasera sono state aperte le buste: 4 le strutture alberghiere che hanno presentato maniofestazione d’interesse. Ora l’Ulss presenterà alle strutture le richieste sull’accoglienza dei pazienti che sarà solo alberghiera e non comprenderà il supporto infermieristico.Dopo le decisioni del commissario Arcuri, verrà scelta la struttura da adibire a Covid Hotel. – Intervistati FRANCESCO BENAZZI DIRETTORE GENERALE ULSS 2 (AL TELEFONO) (Servizio di Marta Marangon)


videoid(MxqVhAuRKHw)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria