VITTORIO VENETO – Da martedì mattina entrerà in servizio al Covid point di Vittorio Veneto Giuseppe Rizzotto, volto storico dell’Otorino di Vittorio Veneto da un anno in pensione. “Ho scritto a Zaia per dare la mia disponibilità”, racconta ai nostri microfoni. || “Giovedì scorso ho inviato un messaggio al governatore Zaia dichiarandomi disponibile per rientrare gratuitamente a effettuare tamponi”. A raccontarlo è Giuseppe Rizzotto, otorinolaringoiatra da un anno in pensione. Da qui i contatti con i vertici dell’Ulss che chiedono al medico di diventare operativo già martedì nel covid point dell’ospedale vittoriese, dove Rizzotto è stato guida del reparto dell’Otorinolarinoiatria per una vita e oggi è primario emerito.Il suo – ribadice – è un gesto spontaneo.“E’ una scelta di coscienza, del tutto personale”, ribadisce.Inevitabile però un riferimento alle polemiche tra Regione e medici di base proprio sui tamponi.“Non è che occorrono grandi mezzi per effettuare un tampone, ai medici che si sono detti contrari ricordo che c’è il Giuramento di Ippocrate”. – Intervistati GIUSEPPE RIZZOTTO – PRIMARIO EMERITO ORL VITTORIO VENETO (Al telefono) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(LMfM4SvQQ_4)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria