VENEZIA – Gli albergatori lidensi si preparano a un piano di chiusure scaglionate, per un breve periodo, per poi tornare ad aprire. Appello all’assessore comunale al turismo, Simone Venturini, per studiare un piano di rilancio condiviso. Il dato in controtendenza è che il Lido sembra aver sofferto meno la crisi rispetto al centro storico. Il turismo di alto livello tiene di più. || Gli albergatori lidensi si preparano a un piano di chiusure scaglionate, per un breve periodo, per poi tornare ad aprire. Appello all’assessore comunale al turismo, Simone Venturini, per studiare un piano di rilancio condiviso. Il dato in controtendenza è che il Lido sembra aver sofferto meno la crisi rispetto al centro storico. Il turismo di alto livello tiene di più. – Intervistati TEODORO RUSSO (Portavoce Albergatori e Imprenditori Lido di Venezia) (Servizio di Lorenzo Mayer)


videoid(8f_EVwANnHM)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria