09/10/2021 LONGARONE – Al Cimitero di Fortogna l’altro grande momento di riflessione. E nel giorno della memoria della catastrofe arriva un appello che si proietta anche nel presente || Nel giorno della memoria della catastrofe arriva anche un appello da parte dei sindacati che proietta nel presente anche in questo caso perchè non ci si dimentichi.Se il 9 ottobre ricorre l’anniversario della tragedia del Vajont, una strage definirta “di stato”, e “causata dalla volontà di profitto di alcuni a discapito dei tanti”, dalla FIOM CGIL di Belluno viene ricordato come l’attuale Acc nascesse negli anni 70 essendo uno dei primi investimenti frutto dei fondi CONIB del post Vajont e primo esempio del processo di industrializzazione della vallata Bellunese, determinante per la lotta alla povertà ed emigrazione del territorio montano. “La memoria del Vajont, oggi più che mai, deve farci trovare la forza per rimanere su questo territorio, avere rispetto della montagna e delle sue genti. Siamo ripartiti allora, dopo una tragedia inenarrabile, stiamo ripartendo anche oggi con una pandemia ancora in corso e che ha lasciato tante, troppe, cicatrici. Non dimenticare la nostra storia è il modo migliore per affrontare il presente e le sue incertezze, formulando politiche efficaci e sostenibili, a misura d’uomo, di famiglia e di impresa”.A dirlo, nel giorno del 58esimo anniversario della catastrofe del Vajont, è Lorraine Berton, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti.Una memoria celebrata anche nel cimitero monumentale di Fortogna, con la deposizione delle corone di alloro.Tra le lapidi delle vittime ancora una volta si sono ritrovati chi quel giorno c’era, o si è precipitato a soccorrere le vittime.Una memoria ricordata anche nei messaggi del Presidente della Regione, Luca Zaia, e del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi.Il pensiero va a quei bambini, che non hanno avuto il tempo per diventare uomini e donne, agli adulti e agli anziani che la tragedia si è portato via.Chi viene in questi luoghi se li sente accanto, e sarà così per sempre. – Intervistati ROBERTO PADRIN (SINDACO LONGARONE) (Servizio di Fabio Fioravanzi)


videoid(EHGENaWMdhI)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria