08/10/2021 ABANO TERME – Firmato lo stato di crisi per il maltempo del 6 ottobre. Tra i comuni più flagellati, Abano, e il sindaco Federico Barbierato invita i cittadini a documentare i danni subiti in vista dei risarcimenti || Firmata dal presidente Zaia la dichiarazione dello stato di crisi a causa delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno flagellato, il 6 ottobre, alcuni comuni della provincia di Padova. Come Abano che si riaffaccia alla normalità, dopo aver vissuto un’ondata di inferno, con negozi e hotel allagati, per il nubifragio di portata ecezionale. Intanto la conta dei danni a due giorni da quella che poteva tradursi in catastrofe, e l’invito del Sindaco Federico Barbierato a chi ne ha subiti a documentarli per ottenere risarcimenti. Fenomeno che ha messo in ginocchio un territorio fragile, per cui si rendono necessarie – sottolinea il primo cittadino – opere di difesa idrogeologica – Intervistati FEDERICO BARBIERATO (Sindaco di Abano) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(OlgXpLbi1B0)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria