07/10/2021 ARCADE – Torniamo sul caso Barzan e sulla sentenza che ieri lo ha condannato per omicidio stradale scagionandolo dall’accusa di omicidio volontario, tantato omicidio e di stupro dell’ex fidanzata. Un pronunciamento commentato con molta amarezza dal papa’ della ragazza che oggi abbiamo raggiunto al telefono. || “Con questa sentenza la violenza alle donne potra’ essere perpetuata” Parole pesantissime a commento della sentenza di primo grado sul caso Barzan pronunciata ieri dal giudice Piera de Stefani in tribunale a Treviso. A pronunciarle Dario Biglieri, papa’ di Giorgia l’ex fidanzata di Cristian Barzan, E’ lei ad aver accusato il giovane di averla prima stuprata in macchina e poi durante una folle corsa lungo la strada tra povegliano e Arcade di aver puntato volutamente contro l’auto che stava sopraggiungendo in senso contrario la sera del 7 giugno di tre anni fa. Nell’impatto mori’ la 62 enne Giuseppina Lo Brutto. Omicidio stradale e non volontario quindi per il quale Cristian Barzan e’ stato condannato a 3 anni e tre mesi di reclusione. Nel frattempo la famiglia Biglieri ha lasciato l’abitazione di Arcade mentre Giorgia si e’ chiusa in un doloroso silenzio.Ora tutti attendono il deposito della sentenza per ricorrere in appello come confermano le parole altrettanto pesanti nei confronti della procura da parte di Claudio Barzan, papa’ di Cristian. – Intervistati DARIO BIGLIERI Papa’ di Giorgia (Al telefono) (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(4QigLpXFMk0)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria