07/10/2021 BELLUNO – Fare rete per superare la pandemia, frenare lo spopolamento, attrarre talenti e investimenti. Il progetto A-Ring di cui è oartner Confindustria Belluno-Dolomiti mette insieme le eccellenze della montagna europea per una ripartenza reale. || Digitalizzazione e trasformazione digitale, sostenibilità e mobilità per guardare oltre il Covid rafforzando la cooperazione nell’Arco Alpino. Prosegue senza sosta il lavoro dei partner del progetto transfrontaliero A-Ring, che ha l’obiettivo di condividere buone pratiche e di promuovere il dialogo fra aree che presentano tendenze comuni.Per la ripartenza servono innovazione e competenze che aggregano dal punto di vista geografico. Compito dei partner del progetto, cui partecipa Confindustria Belluno Dolomiti, è quello di rendere attrattive anche le aree montane.Unire forze e teste il valore aggiunto del progetto che vuole creare un network fra aziende, università e istituzioni locali, capace di sviluppare politiche condivise. Tra le iniziative pronte a partire e con numeri significativi c’è quello dell’Its Meccatronica: i talenti ci sono. Basta intercettarli. – Intervistati ANDREA FERRAZZI (DIRETTORE CONFINDUSTRIA BELLUNO DOLOMITI) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(4WfV1VnOz6c)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria