25/09/2021 MIRA – Sulle piccole aziende pesa l’incognita della sostituzione dei dipendenti che non potranno lavorare per mancanza di green-pass. E’ uno dei problemi rilevato dal neo presidente di CNA Veneto Moreno De Col, che si dice comunque ottimista sulla ripresa dell’economia regionale. || 62 anni, bellunese, titolare di un’impresa di costruzioni, Moreno De Col è il nuovo Presidente di CNA Veneto, eletto dall’Assemblea del Consiglio Regionale convocata a Mira. Succede ad Alessandro Conte, che ha retto la Confederazione per 9 anni, in un periodo in cui le imprese tentano di risollevarsi dalla crisi del Covid con l’incognita obbligo green-pass che potrebbe far perdere personale con conseguenze serie per le aziende più piccole. Da parte del neo presidente della CNA Veneto l’invito rimane quello di vaccinarsi. I segnali che arrivano dai versanti sanitari ed economici sono incoraggianti e potenzialmente in grado di garantire un ritorno a quella che era la situazione pre pandemia. – Intervistati MORENO DE COL (PRESIDENTE CNA VENETO) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(mxcIwwPzhBg)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria