23/09/2021 VENEZIA – In Piazza San Marco a Venezia sono iniziati i lavori per la posa delle barriere di vetro che dovranno difendere la basilica dall’acqua alta.Alte maree permettendo, l’intervento dovrebbe concludersi tra tre mesi. || Può finalmente sorridere Carlo Alberto Tesserin, primo procuratore di San Marco. I cantieri circondano la Basilica da Piazzetta dei Leoncini fino a Palazzo Ducale, quando – se tutto va bene – tra tre mesi completeranno la propria opera, delle barriere di vetro saranno schierate a difendere con discrezione estetica la cattedrale da uno dei suoi nemici più pericolosi: l’acqua alta.In mille anni di storia questa chiesa ha subito tanti interventi ma mai come quello iniziato ora. D’altronde la zona più bassa di Venezia deve combattere da sola la guerra contro l’acqua alta. Gli innalzamenti del Mose avvengono con maree che per l’area marciana sono ancora troppo alte. Ad Agosto col resto della città asciutta, qui si è continuato ad andare sotto acqua provocando – soprattutto per i disastri causati dalla salsedine – un danno intollerabile ad un patrimonio artistico unico al mondo. – Intervistati CARLO ALBERTO TESSERIN (PRIMO PROCURATORE DI SAN MARCO) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(0ZC31sCccqM)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria