21/09/2021 TREVISO – L’ultimo in ordine di tempo è il danneggiamento di uno dei canestri al Parco Eolo, in viale Brigata Marche. Il sindaco Conte, stigmatizzando il comportamenti dei baby vandali, ha chiesto alle famiglie di essere più presenti. E ha annunciato a breve una riunione con i dirigenti scolastici. || Cerca di intraprendere tutte le strade possibili per arginare il fenomeno dei baby vandali e dei bulli, il sindaco di Treviso Mario Conte: lo fa coinvolgendo i dirigenti scolastici cittadini, non solo per avere un confronto, ma anche per far pesare, a livello di giudizio, quello che i ragazzi fanno anche fuori scuola, nel loro tempo libero. Su Facebook Conte si è poi rivolto alle famiglie: di chi imbratta muri e monumenti, scrive, di chi blocca le corriere a suon di minacce, di chi si dà appuntamento sui social per prendersi a botte in centro. Oppure di chi, a meno di un anno dall’inaugurazione, ha già sradicato uno dei canestri al Parco Eolo. Ai genitori Conte chiede di “esserci”. – Intervistati MARIO CONTE (Sindaco di Treviso) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(oggdXdf-ZOk)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria