19/09/2021 VILLORBA – Continueranno a rimanere schierati negli hub vaccinali della Marca – anche per la somministrazione della terza dose – gli uomini e le donne della Protezione Civile. Sono centinaia i volontari in campo da oltre un anno e mezzo. || Ci sono stati nei giorni neri del lockdown, in quelli dei tamponi a tappeto, poi nell’organizzazione dei Vax Point, sempre a supporto della macchina sanitaria.Ci saranno anche nella nuova fase, quella della terza dose, che partirà proprio dall’hub vaccinale di Villorba nelle prossime ore. Una presenza, quella dei volontari di protezione civile, che conta decine di uomini e donne schierate ogni giorno. Nella Marca fino a 80 nelle 24 ore. “Parliamo di persone formate, nessuna improvvisazione. E’ un patrimonio unico che rimane in campo”, dice l’Assessore regionale alla Protezione civile Gianpaolo Bottacin.Nel Trevigiano si sono toccate le 14 mila ore uomo al mese, per un risparmio per la casse pubbliche di 250 mila euro, stima confermata dalla stessa Provincia di Treviso.Un esercito silenzioso che continuerà a fare la sua parte. – Intervistati GIANPAOLO BOTTACIN (Assessore Protezione Civile Regione Veneto) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(20hXgOftCKA)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria