18/09/2021 TREVISO – Due femminicidi in pochi giorni nel vicentino. Nella marca nell’ultimo anno sono state da telefono rosa 115 donne vittime di volenza. || Pochi giorni fa una donna è stata accolta dall’associazione telefono rosa e portata in una struttura protetta della Marca. E’ una delle tante delle troppe vittime di violenza. Dopo i due femminicidi nel vicentino torna sotto i riflettori un fenomeno che si è aggravato ancor più con la pandemia Sono state tantissime le chiamate arrivate a telefono rosa, donne che chiedevano aiuto. Molte hanno trovato la forza di farsi aiutare“Abbiamo accolto spiega Cinzia Mion, Coordinatrice di Telefono Rosa di Treviso, 150 donne quest’anno e 180 l’anno scorso”. Un fenomeno quello della violenza sulle donne che dovrebbe essere sradicato dalla radice“Finché noi pensiamo di risolvere il problema prendendoci cura della donna violata, succube, della donna che per fortuna trova il coraggio e viene a denunciare, questo problema non potrà mai essere sradicati”. La rete tra le forze dell’ordine, le associazioni, le istituzione c’è. Ma bisogna agire anche nelle scuole. Bisogna fare prevenzioneL’appello poi a tutte le donne che si trovano in una situazione di pericolo a non aspettare a non pensare che la situazione possa cambiare, ma chiedere aiuto. – Intervistati CINZIA MION (Coordinatrice Telefono Rosa Treviso) (Servizio di Daniela Sitzia)


videoid(uT58G8c6cXU)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria