17/09/2021 TREVISO – Sono tre le donne incinte non vaccinate ricoverate in queste ore in condizioni critiche negli ospedali della Marca, due sono in terapia intensiva. Questo nelle ore in cui è bomm di prenotazioni di vaccini, come conseguenza dell’estensione del green pass a tutti i lavoratori. || Tre donne incinte non vaccinate in gravi condizioni, due in terapia intensiva, una in pneumolgia. E’ questo il volto forse più drammatico di un virus che – se non si trova di fronte allo scudo del vaccino – può fare ancora danni seri.Lo dimostra anche la storia della maestra no vax che l’anno scorso era stata sospesa dall’istituto Giovanni XXIII di Treviso perché, oltre a rifiutarsi di indossare la mascherina in classe, aveva anche cominciato a diffondere tesi No vax tra i suoi alunni. Si trova ricoverata in Terapia Intensiva a mestreCorsa al vaccino che ha subito un’accelerazione improvvisa dopo l’ok al nuovo decreto sul super green pass con l’estensione dell’obbligo a tutti i lavoratori, pubblici e privatiNel frattempo si aggiorna il numero della classi sottoposte a provvedimenti nella Marca. Sono in tutto 35, di questi 11 quarantene, gli altri monitoraggi.Questo il quadro del contagio e dei ricoveri che resta comunque sotto i livelli di guardia a pochi giorni dall’arrivo al Vax Point di Villorba del generale Figliuolo che dar il via alla somministrazione della terza dose di vaccino in Veneto per i soggetti più fragili. – Intervistati FRANCESCO BENAZZI (Direttore Generale Ulss 2 Marca Trevigiana) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(_SSqL8EGoQU)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria