16/09/2021 TREVISO – «Salvate la casa natale di Luigi Stefanini» l’appello dei promotori di una campagna di sensibilizzazione per recuperare il palazzo storico dove visse il filosofo trevigiano || E’ in questo palazzo storico di via Riccati a Treviso che nacque e visse – fino agli anni 20 – uno dei più importanti filosofi italiani di ispirazione cristiana, Luigi Stefanini. Oggi l’appello dei promotori della campagna di sensibilizzazione a salvare l’edificio in precarie condizioni di conservazione, vincolato dalla sovrintendenza e di proprietà di un’immobiliare. Recuperarlo per renderlo un polo culturale, atto ad accogliere i 5mila volumi della biblioteca Stefanini, ora al Seminario, è l’idea avanzata dalla Fondazione luigi Stefanini, L’Unione Giuristi Cattolici italiani, sezione di treviso, cui ha aderito il Fondo per l’Ambiente italiazno trevigiano. Stefanini, uomo di cultura, docente e pedagogista, visse tra Treviso e Padova dove a lui sono state intitolate sedi scolastiche. L’edificio gotico insiste in un’area centrale e strategica della città, a pochi passi dal Duomo, in un contesto a vocazione culturale. L’obiettivo per ora è quello di accendere i riflettori sul futuro di questo patrimonio della città e della cultura – Intervistati ROBERTO PRETE (Vicepres. Unione Giuristi Cattolici – Treviso), LUCIA STEFANUTTI (Presidente Fondazione Stefanini), MARIO GEMIN (Delegato Treviso FAI) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(O_JM86LEv_k)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria