14/09/2021 BORGO VALBELLUNA – All’indomani dell’ennesimo nulla di fatto per Acc, arrivano le parole del Ministro bellunese D’Incà. “L’impegno resta quello di attivare l’articolo 37”, ha detto oggi nel corso della nostra diretta. Sul punto posizione riconfermata dal presidente Zaia. || La chiave per salvare Acc dal baratro sta ancora nell’articolo 37 del decreto Sostegni Bis dedicato al finanzimento delle realtà del Belpaese in amministrazione controllata.Lo ribadisce il ministro bellunese D’incà all’indomani dell’ennesima fumata nera per garantire un futuro allo stabilimento di Borgo Valbelluna.In questa fase le parole di D’Incà hanno un peso specifico.Regione Veneto che era presente all’incontro tra Mise e parti sociali di ieri con l’assessore Elena Donazzan e la sua unità di crisi. Donazzan che fa sapere come la soluzione dell’articolo 37 sia in bilico, ma come ci sia l’impegno collettivo a trovare una soluzione.Posizione di fatto rimarcata da Zaia nel corso della conferenza stampa a Palazzo Balbi. – Intervistati FEDERICO D’INCA’ (Ministro per i Rapporti con il Parlamento), LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(ng2kPndYp5c)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria