13/09/2021 TREVISO – «Stiamo cercando di fare l’impossibile»: così il Presidente Zaia oggi al Cerletti di Conegliano per il Forum Ambrosetti e a Codognè dove ha parlato anche di vaccino: entro fine settmana il Veneto parte con la terza dose come confermato oggi proprio dal Generale Figliuolo che ha fissato l’avvio della campagna a partire da lunedì 20 || Doppia visita per il Presidente Luca Zaia oggi nella Marca Trevigiana, all’Istituto enologico Cerletti, la sua scuola, una delle prescelte per il maxi screening con i tamponi salivari molecolari, poi a Codognè con la presentazione del nuovo polo logistico Piave Servizi. Dove di nuovo è parlare dell’impegno della Regione, stiamo facendo l’impossibile , ha detto, per mantenere il nuovo anno scolastico in presenza. Ha ribadito anche in questa occasione la sua contrarietà verso l’obbligo vaccinale. Una decisione che , se presa, Dal Governo potrebbe essere ulteriore fonte di odio e divisioni.La scelta di calmierare il costo dei tamponi per i soggetti, vedi personale scolastico, sui quali persa ad oggi l’obbligo vaccinale, – ha annunciato Zaia, potrebbe essere presa anche a breve dal Generale Figliuolo. Intato la Reigone accelera e già entro questa settimana, dunque con anticipo rispetto alla road map del Governo in Veneto pazienti fragili riceveranno al terza dose di siero dopo il richiamo. – Intervistati LUCA ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO) (Servizio di Anna De Roberto)


videoid(jAYLkD5yC8E)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria