13/09/2021 VENEZIA – Approda in Parlamento la crisi dei lavoratori del Mose senza stipendio da mesi. A farsi carico delle istanze dei lavoratori, il Pd con l’interessamento del deputato veneziano Nicola Pellicani || Approda in Parlamento la bagarre Mose con i lavoratori Comar, cioè gli addetti al sollevamento delle paratoie, senza stipendio da tempo e in attesa da altrettanti mesi della cassa integrazione. A incontrarli nelle scorse ore recependo le loro istanze il deputato veneziano del Pd Nicola Pellicani che a Roma si farà portavoce della difficile situazione che complessivamente con Thetis e Consorzio Venezia Nuova vede coinvolte ben 300 famiglie . sul futuro dell’opera faraonica dai costi elevati, non di meno per la sua manutenzione, il rischio più che concreto è il ritorno dell’acqua alta con le dighe mobili ferme, così in sintesi sempre il deputato Pd. “Perché il mondo crede che il mondo funzioni in realtà è tutto ancora in alto mare e quindi abbiamo raccolto tutte le giuste istanze dei lavoratori e ce ne faremo promotori e difensori in Parlamento”, specifica. A lavori fermi con il contenzioso sempre più articolato, i lavoratori senza stipendio, le ditte incaricate si preparano a nuove iniziative e mobilitazioni – Intervistati NICOLA PELLICANI (DEPUTATO PD) (Servizio di Annamaria Parisi)


videoid(yjNz6jWvyI8)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria