ANTENNA TRE | Medianordest

BARDOLINO | L’ULTIMO SALUTO A CHIARA UGOLINI, IL PAPA’ «NON SONO RIUSCITO A PROTEGGERTI»

13/09/2021 BARDOLINO – Ferocia umana, barbarie, mattanza. C’erano anche queste parole nell’omelia del Vescovo oggi a Fumane per l’ultimo saluto a Chiara Ugolini, la 27 uccisa brutalmente dal vicino di casa, ora in carcere. Parole, anche all’indomani dell’omicidio di Noventa Vicentina, mai così attuali. || Il feretro con il corpo di Chiara Ugolini arriva davanti alla chiesa parrocchiale della piccola comunità di Fumane in una giornata calda e muta. Fumane si è fermata, opggi è lutto cittadino, serrande abbassate e un silenzio lungo e profondo accoglie l’ingresso della bara in chiesa. Ad attendere Chiara per l’ultimo viaggio la mamma , il papà il fratello e il fidanzato Daniel, visibilmente provati dal dolore, la famiglie intera, le amiche della squadra di pallavolo in cui giocava e allenava, tutti gli assessori dei servizi sociali dei 37 comuni del Distretto Overt Veronese, in fila con in mano il fiore simbolo della lotta contro al violenza alle donne, diversi primi cittadini, e centinaia di persone comuni stipate attorno alla chiesa ad assistere alla celebrazione grazie al maxischermo allestito sul sagrato. Sulle terrazze e sui balconi il messaggio “Chiara per sempre “, lo striscione sul portone ” Ciao Chiara” Chiediamo l’aiuto di Dio per affrontare questa tragedia con dignità, ha detto il Vescovo Giuseppe Zenti, attorniato dai sacerdoti con il Parroco Don Emanuele, che non ha mancato di condannare fermamente l’assassinio di Chiara. (Servizio di Anna De Roberto)


videoid(1OVx6RnlvrA)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria

Exit mobile version