07/09/2021 BELLUNO – Notte d’inferno per una palazzina del centro di Belluno. Le fiamme divampate di un garage, il condominio avvolto dal fumo. Nessun ferito, 12 le persone evacuate, tre quelle portate in pronto soccorso per accertamenti, tra cui una donna incinta. Fortunatamente danni limitati al garage e all’appartamento del primo piano || La voce trema ancora tra i residenti fatti evacuare dai vigili del fuoco in piena notte. La coltre di fumo denso che avvolge le scale, la paura che le fiamme si diffondano ancora, gli uomini dei soccorsi li hanno dotati di mascherine ad aria ed aiutati uno ad uno ad uscire. Il tutto innescato da un incendio al piano terra che ha coinvolto il garage e l’abitazione adiacente al vano, provvidenziale il fatto che un condomino si sia accorto e subito si sia attaccato ai campanelli per dare l’allarme, scongiurando esiti fatali. Fumo ovunque nella palazzina di via San Lucano a Belluno in cui abita anche l’assessore comunale Lucia Pellegrini che ci racconta la notte d’inferno. 12 le persone fatte evacuare, per tre di loro si è reso necessario il trasporto in pronto soccorso per i controlli in seguito del fumo inalato, tra loro una donna incinta. Il comune si è immediatamente attivato per l’accoglienza degli sfollati che sono stati trasportati e ospitati temporaneamente in una struttura ricettiva fino a che – spiega il sindaco jacopo Massaro – la palazzina sarà dichiarata agibile. Le cause dell’incendio sono in fase di accertamento – Intervistati LUCIA PELLEGRINI (Ass. Politiche sociali – residente via San Lucano), JACOPO MASSARO – SINDACO BELLUNO (Al telefono) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(_W4zcMYVwy4)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria