06/09/2021 TREVISO – Aumentano le vittime di incidenti stradali, 31 nella marca da giugno ad oggi. L’Aci trevigiana:«oltre alla patente servono corsi di guida sicura». E il responsabile trevigiano parla anche della necessità di regolamentare l’uso dei monopattini elettrici, attraverso un patentito per chi lo guida || Se l’effetto Covid aveva diminuito drasticamente gli incidenti stradali, il fenomeno nella seconda metà del 2021 è tornato a crescere. Le statistiche dicono che la causa principale risieda nella distrazione. Non bastano i corsi per prendere la patente, sostiene il responsabile dell’Aci trevigiana, Angelo Raffaele Centola, che – ferma restando l’impossibilità di contare sulla sicurezza toutu court nella guida, ribadisce la necessità, specie tra i giovani, di approcciarsi alla guida in maniera “consapevole” del mezzo e dei propri limiti. Ma la panoramica dei pericoli alla guida si amplia, anche alla luce del nuovo mezzo che spopola tra i giovani, il monopattino elettrico. Di cui la necessità – sottolinea il responsabile ACI – di una regolamentazione normativa che tenga conto di età e consapevolezza del conducente, attraverso un esame sia teorico che pratico – Intervistati ANGELO RAFFAELE CENTOLA (Responsabile Automobile Club Treviso) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(GLiIjYcGe70)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria