02/09/2021 TREVISO – Sbanda in bicicletta e si accascia al suolo. Questa mattina un 47enne è morto davanti ai passanti in pieno centro a Treviso, dopo svariati tentativi di rianimarlo. || Immediato l’arrivo dei vigili del presidio fisso su Via Roma accorsi davanti all’Hotel Continental in Via Girolamo da Treviso, stamattina allertati dalle persone presenti. A parlare è Daniela Zussa titolare dell’Osteria Radicchio rossi tra i primi a prestare soccorso all’uomo colto da un malore mentre andava in bicicletta. Per Mohamed, questo il suo nome, classe 1974, non c’è stato nulla da fare, nonostante i ripetuti tentativi di rianimarlo. Gambiano ma residente da tempo a Treviso, L’uomo abitava in Via Venier a pochi passi dal luogo in cui ha trovato la morte, probabilmente a causa di un malore. E proprio i defibrillatori saranno oggetto di un prossimo Dpcm tanto atteso dai Sindaci, che introdurrà l’obbligo di dotazione di questi apparecchi salvavita in tutte le scuole o sedi di società sportive. – Intervistati DANIELA ZUSSA (TITOLARE OSTERIA RADICCHIO ROSSO), PAOLA ROMA (PRES. CONFERENZA DEI SINDACI ULSS2) (Servizio di Anna De Roberto)


videoid(HK-ekzqNqyI)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria