28/08/2021 MOGLIANO VENETO – Vax day allo stadio di Mogliano Veneto, vediamo com’è andata. || C’è chi, come questo ragazzo, completa il proprio ciclo vaccinale, chi invece ne aprofitta per iniziarlo. L’occasione è quella offerta dall’open day di Mogliano Veneto su iniziativa della società calcistica Union Pro, che ha messo le proprie strutture a disposizione di regione, comune e Ulss 2 per una giornata di vaccinazioni. Rivolta non solo ai giocatori tesserati, ma anche alle loro famiglie e a tutta la popolazione del territorio comunale e dei paesi limitrofi. Buona la risposta da parte dei giovani. Accettazione, anamnesi, puntura e attesa. Il personale dell’ulss 2 ripete l’iter ormai consolidato, ma l’open day, andare cioè direttamente dove c’è una richiesta diretta, è una carta in più da giocare nella partita più grande della prevenzione. E il tentativo a volte funziona, portando anche i restii a convincersi che il vaccino sia l’unica arma efficacie, anche ad evitare le restrizioni. Oltre cento le prenotazioni, ma il servizio era garantito anche a chi ne era sprovvisto. E tra ventuno giorni la seconda puntata, sempre allo stadio. – Intervistati ENRICO LORENZONI (Presidente FC Union Pro Mogliano), DAVIDE BORTOLATO (Sindaco di Mogliano Veneto), MARIA DALMANZIO (Dirigente medico Ulss 2 Marca Trevigiana) (Servizio di Francesco Ceron)


videoid(FagXRqZ2dqM)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria