21/08/2021 VENEZIA – «Vaccinarsi contro il Covid è giusto ma pensare di sanzionare i docenti senza green pass è scorretto. Vediamo cosa si deciderà martedì prossimo nell’incontro a Roma con il ministro Patrizio Bianchi», così la Cgil scuola di Venezia || Personale scolastico e vaccinazioni anticovid. in Veneto ad oggi ancora da vaccinarsi complessivamente tra il 10 e il 7% tra docenti e personale Ata Martedì prossimo, 24 agosto incontro con le categorie sindacali a Roma con il ministro dell’istruzione per sciogliere i nodi sul green pass obbligatorio, al momento fino al 31 dicembre per il personale in questione con l’eccezione prevista per i lavoratori fragili, quest’ultimi esentati dalla vaccinazione. Così Giusy Signoretto della Federazione dei lavoratori della conoscenza Cgil di Venezia. “Se si comincia così l’anno scolastico si inizia con il piede sbagliato”, dice. Il piede sbagliato sono le previste sanzioni da 400 a mille euro per chi non sarà in possesso del green pass a scuola, con lo stop alla retribuzione dal primo giorno di assenza ingiustificata. Il personale scolastico che anche nel Veneto non si sottoporrà a vaccinazione entro il primo settembre e non risulterà guarito dal Covid negli ultimi sei mesi, dovrà obbligatoriamente sottoporsi a test molecolare o antigenico rapido ogni 48 ore, cioè circa ogni tre giorni a settimana, a proprie spese. – Intervistati AL TELEFONO GIUSY SIGNORETTO (FDL CGIL VENEZIA) (Servizio di Annamaria Parisi)


videoid(5unGw41mk5M)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria