21/08/2021 ESTE – Ha vissuto dieci mesi in Afghanistan, girando tutto il paese nell’ambito della missione internazionale Isaf dell’esercito italiano. Il primo luogotenente, ora in pensione, Gaetano “Massimo” Giordano ci racconta cosa ha visto e lo racconterà anche ai suoi concittadini a Este in un incontro pubblico il prossimo lunedì. || Agosto 2010. Gaetano “Massimo” Giordano atterra a Kabul, militare dell’esercito italiano, esperto in comunicazioni, nell’ambito della missione Isaf. Il popolo spera, ci credono anche i militari impegnati nell’operazione di peacekeeping. Qui passerà dieci mesi percorrendo tutto il paese all’interno di un gruppo di controllo e intelligence internazionale con una donna afgana come interprete. Una terra di conquista l’Afghanistan, dove era ancora capillare la presenza di gruppi talebani e dove spesso i cittadini gli ripetevano questa domanda: cosa sarebbe accaduto di tutti loro, una volta che gli eserciti internazionali se ne fossero andati. La risposta purtroppo la stiamo vivendo in questi giorni drammatici. Cosa ha visto in Afghanistan il primo luogotenente Giordano lo racconterà lunedì a Este. Appuntamento alle 19 all’Art Café di Piazza Trento. – Intervistati GAETANO “MASSIMO” GIORDANO (Primo Luogotenente Esercito Italiano in congedo) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(pNc_gFXG9qQ)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria