20/08/2021 SANTA LUCIA DI PIAVE – E’ ancora ricoverato in ospedale a Conegliano l’82 enne che nella serata di ieri e’ stato vittima di un’esplosione da lui stesso innescata per una disattenzione || Una porta completamente distrutta ma soprattutto l’anziano proprietario ricoverato con ustioni importanti sulla parte superiore del corpo. Sono queste le conseguenze dell’esplosione avvenuta ieri sera all’interno di questa villetta di via risorgimento a Santa Lucia di Piave. E tutto per una disattenzione. Verso le 17.30 l’ottantaduenne proprietario scende in questo locale per preparare della salsa. Mette la pentola sui fornelli e pare abbia armeggiato sulla bombola per accendere il fuoco venedo distratto da un gatto che miagolava per avere qualcosa da mangiare. L’uomo si sarebbe occupato dell’animale dimenticando il gas aperto con il risultato di saturare tutta la stanza. Poi e’ bastata la scintilla per accendere il fornello a far esplodere tutto.Porta che ha fatto da valvola di sfogo evitando conseguenze ben peggiori per l’uomo che comunque e’ finito rovinosamente a terra dopo essere stato avvolto da una vampata di fuoco. Un botto sentito chiaramente dai vicini che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto un’ambulanza che ha portato l’82 enne in ospedale a Conegliano per le ustioni ma anche possibili lesioni interne mentre i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’ambiente portando fuori la bombola. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri di Conegliano. Anziano che tutt’ora si trova ricoverato ma non in pericolo di vita. (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(MYKOde71KCM)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria