18/08/2021 VENEZIA – Truffa delle cartelline: credono di adescare turisti per truffarli chiedendo contributi per cause umanitarie fasulle, ma fermano i poliziotti in borghese. || Fermati dalla polizia di Stato di Venezia, due giovani rumeni di 21 e 22 anni che stazionavano con cartelline e penna sul ponte dei Baretteri, nel cuore del centro storico, in attesa di qualche turista da truffare. Lo schema del tranello è noto: cercare di intenerire il cuore dei turisti con la richiesta di un contributo, economico, per sostenere fantomatiche iniziative di beneficenza verso disabili e non udenti. I due stranieri, invece dei turisti, hanno però trovato gli agenti in borghese del Commissariato San Marco, e sono stati sanzionati per la somma di 350 euro ciascuno, per violazione del Regolamento di Polizia e Sicurezza urbana. E’ stato inoltre notificato loro l’ordine di allontanamento dal territorio veneziano. (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(H1gEVrPTX_Q)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria