18/08/2021 BELLUNO – Delineata nei contenuti e nei dettagli la stagione autunnale organizzata dal Consorzio Belluno Centro Storico. Natale resta un tasto dolente: “Amministrazione comunale disinteressata” l’accusa dei commercianti del centro cittadino. || Iniziamo dalle notizie positive, perchè il Consorzio Belluno Centro è pronto a dare un forte segnale ai cittadini e ai turisti per l’imminente autunno. 2 mostre diffuse lungo le vie dello shopping, una panchina gigante in legno a forma di metro da sarto attorno alla fontana di Piazza dei Martiri e naturalmente l’Ex tempore di scultura che torna dopo lo stop imposto dalla pandemia lo scorso autunno. Si parte il 16 ottobre con una mostra che celebra i 40 anni di Scoppio Spettacoli che trasformerà le strade del centro storico di Belluno in via del rock, del teatro, delle donne: una sessantina di vetrine per altrettanti manifesti originali dei concerti degli artisti che si sono esibiti fra il capoluogo e Longarone e che hanno fatto la storia della musica nazionale e internazionale. E poi ci sarà l’esposizione delle foto d’epoca del Nevegal dei primi del ‘900 collocate sui ceppi di legno che sono diventati il biglietto di ingresso dei consorziati del centro. Alla presentazione delle attività autunnali finanziate dai soci, da sponsor privati e con il contributo della Camera di Commercio assente il Comune con cui da tempo i rapporti paiono deteriorati.L’attesa di un riconoscimento per il Natale organizzato nel 2019 è stata vana e nessuno fra i commercianti se ne capacita. “A totale disposizione della prossima amministrazione” afferma il Consorzio sostenuto da Confcommercio: “Gli eventi per il settore sono economia, promozione e nuovo equilibrio – incalza il direttore Luca Dal Poz – fare uno sforzo è estremamente difficile ma è segno di responsabilità per le aziende e il territorio”. – Intervistati ANNAMARIA BRISTOT (PRESIDENTE CONSORZIO BELLUNO CENTRO), MASSIMO CAPRARO (SCOPPIO SPETTACOLI) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(izdrTEwIFMI)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria