13/08/2021 JESOLO – Notte da incubo per quattro diciottenni rapinati da due uomini con mascherina e cappellino mentre aspettavano il taxi. Indagano i carabinieri. Il sindaco Zoggia: “Spero nella cattura e in una condanna esemplare” || Minacce spintoni e poi un pugno sferrato all’improvviso in pieno volto ad un diciotenne. E’ finita nel peggior dei modi la serata di festa all’insegna del divertimento, per quattro ragazzi, una volta usciti da un locale di Jesolo. Gli amici, tutti diciottenni, sono stati minacciati e rapinati mentre attendevano in strada l’arrivo di un taxi per tornare in hotel.L’ aggressione è accaduta in piena notte, in via John Lennon a poca distanza dallo Hierbas, il ristorante con musica che fa parte del complesso della discoteca King’s River Club. Qui i ragazzi avevano deciso di passare la serata. L’ incubo è iniziato quando due uomini di colore, con capellino e volto coperto dalla mascherina, si sono avvicinati ai quattro giovani.Sotto la minaccia delle percosse i due uomini hanno chiesto tutto il denaro che i ragazzi portavano in tasca. Uno dei quattro ragazzi, nel tentativo di ribellarsi, ha rimediato un pugno in pieno volto che lo ha fatto stramazzare al suolo. A quel punto il quartetto impaurito, per evitare il peggio, ha deciso di collaborare per mettere fine a quella violenza senza senso. I due aggressori dopo aver raccimolato duecento euro, si sono poi dileguati facendo perdere le loro tracce. Sul posto i carabinieri, per raccogliere le prime testimonianze.Una rapina che va a sommarsi ad altri episodi di violenza accaduti nella costa veneziana, avvenimenti che mettono sempre più in allarme autorità e forze dell’ordine. – Intervistati VALERIO ZOGGIA (Sindaco di Jesolo) (Servizio di Nicola Marcato)


videoid(4YitbdNxQMU)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria