09/08/2021 TREVISO – Prime sospensioni di medici non vaccinati anche nella Marca Trevigiana, una decina i provvedimenti già intrapresi dall’Ulss 2, 80 i sanitari segnalati ai rispettivi ordini professionali, Una novantina, sul totale dei “no vax”, quelli che hanno cambiato idea e prenotato la prima dose. || Prime sospensioni di sanitari non vaccinati nell’Ulss 2 Marca Trevigiana, dove al vaglio della commissione che doveva valutare le posizioni di chi non si è immunizzato senza un motivo concreto sono finiti in 186: a dover sospendere la propria attività otto camici bianchi, sei della guardia medica e due delle Usca, le unità che operano a domicilio. Per altri 80 sono partite delle segnalazioni ai rispettivi Ordini. Saranno questi ultimi a prendere provvedimenti nei loro confronti, sempre che nel frattempo non cambino idea: dei 186 iniziali, fa sapere l’Ulss, alla fine a decidere di vaccinarsi sono stati una novantina. Dai vaccini ai tamponi, perché l’apertura straordinaria dei covid point di Altivole e Conegliano fino alle 20, adottata per far fronte al notevole aumento di richieste legato all’entrata in vigore del green pass, sarà prorogata a tutta questa settimana, fino a sabato 14 agosto. 52, nelle ultime 24 ore, i nuovi contagiati nel Trevigiano, 14 attualmente i ricoverati: uno in terapia intensiova, 6 in Pneumologia e 7 alle Malattie Infettive. Da ieri sera, infine, un crash informatico ha creato forti rallentamenti al sistema di caricamento degli esiti dei tamponi al fine del green pass, ma il disservizio si è risulto già in mattinata. – Intervistati STEFANO FORMENTINI – DIRETTORE SANITARIO ULSS 2 (Al telefono) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(1Fna9c8JK7A)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria