09/08/2021 FELTRE – Dopo lo stop del 2020, causa pandemia, è tornato uno dei Pali più famosi d’Italia, quello di Feltre. Migliaia i visitatori per un evento in tutta sicurezza. || Il nome del fantino vincitore scandito in Pra del Moro, gli applausi, i costumi d’epoca, il tiro alla fune, i cortei.Il Palio di Feltre è ritornato dopo lo stop – causa Covid – del 2020 ed è stata festa autentica per la città del Castaldi, che torna ancora alla ribalta nazionale per la gestione di un grande evento in epoca ancora di pandemia.Per la cronaca, l’iconica corsa dei cavalli è stata vinta dal Castello, ma ad aggiudicarsi il Palio della ripartenza è stato il Duomo.A vincere è stata comunque la sicurezza, centinaia i tamponi effettuati in quello che è stato un vero e proprio screening di massa. 500 i test, zero i positivi. “E’ stato un unicum a livello nazionale, ne siamo orgogliosi”, afferma il sindaco Paolo Perenzin. Resta l’entusiasmo per un evento ritrovato e che è nel dna di migliaia di feltrini, che sono ritornati così a sentire rullare gli inconfondibili tamburini. – Intervistati EUGENIO TAMBURRINO (Presidente Palio Feltre), PAOLO PERENZIN (Sindaco di Feltre) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(wK9Lf6n9YuY)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria