07/08/2021 PADOVA – Vediamo a Padova com’è andata la seconda giornata di green pass in bar e ristoranti || Tavolini dei bar all’esterno tutti pieni, gli interni dei locali invece vuoti. Che sia effetto green pass o complice il caldo a Padova i primi due giorni dall’introduzione del lasciapassare vaccinale sono stati ancora molto soft in termini di controlli. Per la comsumazione all’esterno infatti non è necessario esibire il certificato della vaccinazione o l’esito di un tampone. E così a Padova c’è anche chi come lo storico ristorante Antico Brolo ha scelto di chiudere la parte interna del locale e mantenere solo i tavoli all’esterno. Con l’autunno e l’inverno si vedrà il da farsi. I bar del centro storico si sono già attrezzati e hanno scaricato l’app C-19 per scansionare il qrcode del green pass. Alla pasticceria Graziati si entra ci si siede e il cameriere prima dell’ordinazione controlla il certificato.Un gesto che presto diventerà routine anche se molti esercenti sono concordi nel dire che questo ennesimo onere di controllo poteva essere risparmiato. – Intervistati MARIO DI NATALE (Titolare Antico Brolo), FABRIZIO GRAZIATI (Titolare Pasticceria Graziati) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(OzVtCS3UQc0)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria