06/08/2021 MESTRE – Vietato l’accesso a chi non ha green pass. Da oggi sono scattati i controlli anche nelle piscine al chiuso, e chi non era in regola è stato rimandato a casa. || «Non tutti stamattina, nel giorno di avvio della procedura per l’accesso a strutture sportive al chiuso, si erano attivati con green pass alla mano – spiega Gianluca Galzerano, responsabile della Comunicazione della Polisportiva Terraglio – abbiamo purtroppo dovuto rimandarne a casa 8, tra chi non aveva ben capito come scaricare il green pass, e chi invece – irriducibile – pretendeva di entrare lo stesso». Ma il bilancio resta positivo, nel primo giorno in cui per entrare e nuotare nelle piscine coperte bisogna esibire la certificazione verde. una verifica che riguarda circa 800 acessi al giorno – che a regime diventeranno 1200 – e ha richiesto l’organizzazione di una vera e propria task force di “controllori” all’ingresso con turni rimodulati e costi aggiunti che sfiorano i 3mila euro mensili in più, a garanzia di sicurezza e rispetto delle norme. Controllo dal quale sono esentati i pazienti in cura riabilitativa e chi frequenta i centri estivi – Intervistati GIANLUCA GALZERANO (Resp. Comunicazione Polisportiva Terraglio) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(PRjbYtt1yLc)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria