01/08/2021 TREVISO – Export in vistosa ripresa, le aziende di Treviso e Belluno, secondo la camera di commercio, sono di fatto già ritornate sui livelli pre covid. || Nei primi sette mesi del 2019, la Camera di commercio aveva emesso 12.700 certificati d’origine, vale a dire i documenti che accompagnano i carichi italiani fuori confine. Da gennaio a oggi, sono stati 10.400, a conferma che l’export di casa nostra non solo è ripartito, ma è ritornato sostanzialmente su numeri pre pandemia. La fotografia ufficiale dello stato delle aziende trevigiane e bellunesi nel primo semestre dell’anno arriverà quindi tra pochi giorni, ma gli indicatori di quello che è un settore trainante, l’export appunto, fanno ben sperare. Il primo trimestre aveva fatto segnare un + 5,4%. Buona parte dei certificati, ora, viene rilasciata per via telematica: quasi un terzo del totale, viene di fatto stampato dall’azienda stessa. Opportunità che è bene sfruttare per accorciare i tempi della burocrazia. Lo stesso Governo si è rivolto alle imprese in tema di semplificazioni. – Intervistati MARIO POZZA (Pres. Camera di Commercio Treviso-Belluno) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(czgTf8rOR3Y)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria