01/08/2021 CALALZO DI CADORE – Da Calalzo di Cadore a Roma, come sindaco della Capitale. Il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo ai nostri microfoni racconta: “Mi ero reso disponibile candidarmi” || “Mi sono proposto a Giorgia Meloni come sindaco di Roma. Poi sono state fatte altre scelte, forse mio accento non andava bene”. Ora ci scherza su, ma Luca De Carlo un pensiero anche concreto l’aveva fatto: fascia tricolore nella capitale d’Italia. Da Calalzo a Roma passando per palazzo Madama. Il coordinatore veneto di Fratelli d’Italia, primo cittadino del paese bellunese, molto vicino a Giorgia Meloni, è innamorato dell’Urbe da quando ha affiancato l’attività di amministratore locale a quello di parlamentare, prima alla Camera e ora al Senato. Nel dicembre 2019 durante la visita a sorpresa della leader di Fratelli d’Italia nella sua Calalzo, Meloni aveva lanciato la provocazione. “Porto a Roma De Carlo e vi lascio la Raggi”. Ma dalla battuta alla proposta il passo, più di un anno dopo, c’è stato. Un dialogo che poi non ha trovato un futuro, e lo stesso De Carlo sa bene che sarebbe stato poco più di un sogno. E allora perchè non continuare a sognare? Ecco cosa il senatore bellunese avrebbe messo in campo da subito come primo cittadino di Roma: un nuovo sistema per ripensare la gestione dei rifiuti – Intervistati SEN. LUCA DE CARLO (Coord. Veneto Fratelli d’Italia ) (Servizio di Nicola Zanetti)


videoid(IAcWH1cC6PE)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria