30/07/2021 VENEZIA – Le regole vanno rispettate e le manifestazioni devono essere autorizzate. Dalla Prefettura di Venezia, il Ministro della Interno Luciana Lamorgese lancia un messaggio ai no vax in merito alle manifestazioni di questi giorni. || “Le regole ci sono e vanno rispettate”. Dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica riunito nella sede della prefettura di Venezia, il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese lancia un segnale chiaro sulle manifestazioni non autorizzate dei no-vax previste in questi giorni.Proprio in tema green pass il ministro ha annunciato un rafforzamento dei controlli, specie negli aeroporti, tenendo conto dei diversi casi legati ai paesi di provenienza. Più in generale assieme al prefetto Zappalorto, ai vertici delle forze dell’ordine e al sindaco – presente in videocollegamento, Lamorgese ha effettuato un excursus a 360 gradi sui tanti temi cittadini: dal completamento dei lavori del Mose, al decreto che vieta le grandi navi a Venezia fino ai problemi dell’Actv. Ma in primo piano rimane la sicurezza a partire dal rischio di possibili “accaparramenti” della mafia sui ristori e anche sui fondi del Pnrr. Su Via Piave, un nervo scoperto della sicurezza a Mestre, è in atto un giro di vite con controlli in strutture ed edifici abbandonati, mentre a Jesolo è stato rinforzato il presidio di forze dell’ordine dopo i recenti casi di movida violenta. – Intervistati LUCIANA LAMORGESE (MINISTRO DELL’INTERNO) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(x73cT2MOuR8)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria