29/07/2021 MARGHERA – Preoccupano le condizioni di salute di Marco Zennaro, l’imprenditore veneziano da mesi detenuto in Sudan. La famiglia lancia un appello al governo italiano: Marco non può più aspettare, aiutatelo a tornare a casa. || Sono quattro mesi che l’imprenditore veneziano Marco Zennaro è bloccato in Sudan. La doppia vittoria in due cause penali per frode non è bastata a farlo tornare a casa. All’orizzonte c’è una causa civile dalla durata incerta, ma Marco – è l’accorato appello dei familiari per bocca del fratello Alvise – non può più resistere in queste condizioni. L’appello è rivolto al Governo itaiano perché eserciti la pressione necessaria per il rimpatrio. Il calvario affrontato in Africa da Marco Zennaro ne sta minando lo stato di salute. Le condizioni in cui si trova sono decisamente migliorate rispetto alla detenzione in prigione “in condizioni disumane”, ma non è ancora sufficiente. “Bisogna fare presto prima che sia troppo tardi” dice Alvise. Oltretutto al dramma personale di Marco Zennaro, al dramma della sua famiglia, si aggiunge anche quello sociale che l’assenza prolungata dell’imprenditore potrebbe causare all’azienda e ai suoi dipendenti. – Intervistati ALVISE ZENNARO (al telefono) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(Xnto_W36lEY)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria