28/07/2021 TREVISO – 60 medici, 40 farmacisti, 30 infermieri, sono alcuni dei 186 sanitari trevigiani che stando alle linee nazionali rischiano di essere sospesi se non si vaccineranno. || Dopo il via libera arrivato ieri a livello nazionale, le Ulss procedono nei confronti dei sanitari che rifiutano la vaccinazione. 3.507 nella Marca quelli che ancora non si sono immunizzati, 186 quelli che non hanno un motivo valido e a cui venerdì verrà spedita la lettera che li invita a sottoporsi alla prima dose.Per loro, e non soltanto, saranno aperti a stretto giro nuovi slot: 3.500 dal 2 di agosto, rivolti anche a studenti, giovani e turisti in partenza per le vacanze. Nel frattempo ennesimo balzo dei contagi, 110 nella Marca nelle ultime 24 ore, ma soprattutto un serio incremento dei ricoveri, arrivati a 20. Da martedì operativo anche l’ospedale di Valdobbiadene, trasformato in covid hotel per i turisti che dovessero scoprirsi positivi. – Intervistati FRANCESCO BENAZZI (Direttore generale Ulss 2) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(mVo90hgDT84)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria