28/07/2021 PADOVA – Ulss 6 al lavoro per dare il via al procedimento che porterà alla sospensione degli operatori sanitari no vax. Sono più di quattromila i residenti in provincia di Padova. || E’ la posizione di oltre quattromila operatori sanitari che non si sono vaccinati contro il Covid19 quella che in queste ore l’Ulss 6 Euganea sta esaminando. Oltre settecento i medici residenti nella provincia di Padova, più di novecento gli infermieri. Posizioni delicate che vanno vagliate una per una, perché questo è il primo passo verso l’avvio delle persone a un nuovo incarico, a un potenziale demansionamento, alla sospensione. Tutto questo in Estate, periodo di ferie, mesi in cui si fanno i conti con le note carenze di personale sanitario e di alcune figure professionali, come gli infermieri in particolare. Un centinaio i sanitari coinvolti nell’azienda ospedaliera di Padova, le ricadute più pesanti potrebbero essere quelle nel territorio a partire dalle Rsa per gli anziani. (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(g2ljxqJMe0o)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria