27/07/2021 TREVISO – Il presidente di Federalberghi Veneto si dice preoccupato per l’applicazione del green pass chiedendo al governo chiarimenti urgenti. Una richiesta che arriva anche dall’assessore al turismo Caner || Già ieri il presidente di Federalberghi Veneto Schiavon aveva espresso le sue preoccupazioni sull’applicazione del green pass che in questo momento coinvolge anche alcuni servizi interni agli hotel come la ristorazione. Gli fa eco l’Assessore Regionale al Turismo Federico Caner che pone le medesime perplessità. Dal governo dunque si attendono quanto prima chiarimenti per evitare le tanto temute disdette: “è vero che la situazione regge ma solo perché, spiega Caner, molti, prenotando on line, sanno che possono disdire fino a 48 ore prima quindi aspetteranno l’ultimo giorno in attesa di chiarimenti”. Dopo un giugno tiepido, a luglio e agosto la situazione sul fronte prenotazioni è più che soddisfacente, l’auspicio è che la stagione non venga compromessa dall’incertezza che regna intorno al green pass: “se non avessimo questi dubbi noi potremmo parlare di un agosto con indici di prenotazione che salgono oltre l’80%” sottolinea l’assessore al turismo – Intervistati FEDERICO CANER (Assessore al Turismo Regione Veneto) (Servizio di Francesca Bozza)


videoid(Q5UulvDgOIE)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria