26/07/2021 ASIAGO – Questione di ore e la stretta sugli operatori sanitari no vax sarà definitiva. Lo ha annunciato il presidente Luca Zaia, oggi ad Asiago. “La decisione spetta ai direttori generali, noi staimo chiedendo una soluzione unica a livello nazionale”. Arrivati in Veneto, Marca in particolare, i ragazzi intrappolati a Malta. || Questione di giorni, forse di ore e la stretta sugli operatori no-vax diventerà definitiva, il tempo quindi di coordinarsi a livello nazionale – per stabilire una linea comune – e passare la palla ai direttori generali delle Ulss, che sono formalmente i datori di lavoro. Questo il chiarimento dello stesso Luca Zaia, ad Asiago per l’inaugurazione del nuovo punto nascite.E proprio dall’altopiano, sono arrivati gli aggiornamenti di giornata sul fronte della lotta al Covid, su tutti il rientro in Veneto dei ragazzi rimasti intrappolati nei giorni scorsi a Malta, per lo più trevigiani.La dimostrazione che il virus galoppa soprattutto tra i più giovani, contagio che sale mentre i ricoveri restano stabili e bassi grazie allo scudo della vaccinazione.Campagna vaccinale che si accompagna alla prevenzione mediante tamponi, tasto sul quale il governatore continua a premere (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(hyLbyHol_Fg)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria