ANTENNA TRE | Medianordest

VENEZIA | SOS VENEZIA: FERMIAMO LO SPOPOLAMENTO E LA MONOCULTURA TURISTICA

21/07/2021 VENEZIA – Continua la campagna “SOS Venezia”, un’iniziativa di sensibilizzazione sui problemi della città in vista del pronunciamento Unesco che potrebbe inserirla nella lista dei siti patrimoni dell’umanità in pericolo. || In un dibattito monopolizzato dalla questione Grandi Navi, SOS Venezia è l’appello di chi vive o lavora in una città la cui popolazione residente è vicina all’azzeramento, una città in cui – scrivono in un comunicato congiunto venessia.com, Italia Nostra , Fai, Gruppo 25 Aprile, Movimento Autonomia Venezia e Gruppo Viva San Marco – è quasi impossibile “trovare alloggi e occasioni di lavoro che non siano legati alla monocultura turistica”.Non c’è bisogno di una certificazione Unesco che probabilmente sarà nuovamente prorogata per stabilire che Venezia è un patrimonio dell’umanità in pericolo. Anzi Unesco o non Unesco, anche questa settimana Secchi è dovuto andare ad aggiornare al ribasso il numero di residenti della capitale mondiale del turismo di massa. Un’operazione che appare lontanissima dall’interesse dei consessi internazionali di questi giorni.Negli ultimi 7 giorni Venezia ha perso una sessantina di residenti; dai 175 mila del 1951 siamo a 50.964. Più in generale l’intero Comune diVenezia è crollato dal picco di 370mila abitanti del 1970 a 255mila. Mentre la ricomparsa nelle calli di turisti, spesso in ciabatte e canottiera, è annunciata da alcuni come simbolo della rinascita post Covid. – Intervistati MATTEO SECCHI (PRESIDENTE VENESSIA.COM) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(blNnClf4n0U)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria

Exit mobile version